Il piano di studi

Il corso di formazione in Riflessologia Plantare è strutturato in:

  • 84 ore di lezioni modulate in 7 week-end formativi da gennaio a luglio 2017
  • 5 trattamenti di riflessologia da riceve
  • valutazione finale con tesina redatta su un caso preso in esame

I week-end prevedono teoria e pratica al mattino, mentre il pomeriggio sarà dedicato a scambi di trattamenti tra allievi, supervisionati dalle docenti. Durante le lezioni si mirerà a un buon utilizzo delle dita per esercitare una corretta pressione, a utilizzare entrambe le mani indifferentemente, a mantenere una postura efficace  per sviluppare la capacità di mantenere la “distanza” corretta da chi riceve il trattamento e la giusta modalità di ascolto.

REQUISITI DI AMMISSIONE

Diploma di Scuola Media Superiore, attitudine al “prendersi cura”.

PROGRAMMA DELLE LEZIONI

Sabato 14 gennaio – La Riflessologia, cenni storici, principi del metodo, campi di applicazione.
Domenica 15 gennaio – Creazione del setting di lavoro teoria e pratica.

Sabato 11 febbraio – Teoria e pratica del sistema mio osteo articolare, individuazione delle zone riflesse sul piede, le linee di repere.
Domenica 12 febbraio – La postura, l’appoggio del piede, cenni di psicosomatica.

Sabato 11 marzo – Teoria e pratica  dell’apparato stomatognatico, individuazione delle zone riflesse sul piede.
Domenica 12 marzo – Creazione della mappa individuale, compilazione della scheda di raccolta dati, teoria e pratica.

Sabato 8 aprile – Teoria e pratica dell’apparato cardio vascolare e respiratorio, individuazione delle zone riflesse sul piede.
Domenica 9 aprile – Le quattro principali tipologie morfologiche del piede, individuazione delle zone alterate del piede e loro significato, introduzione alla teoria dei quattro elementi, tecniche di respirazione.

Sabato 13 maggio – Teoria e pratica degli organi di senso, individuazione delle zone riflesse sul piede, reazioni immediate e secondarie
Domenica 14 maggio – L’intenzione, le aspettative, le controindicazioni: come condurre i trattamenti.

Sabato 10 giugno – Teoria e pratica dell’apparato genito – urinario, individuazione delle zone riflesse sul piede.
Domenica 11 giugno – Le differenze culturali   nell’approccio alla persona da trattare, il cliente come specchio di noi stessi, gestione delle relazioni.

Sabato 8 luglio – Teoria e pratica del sistema linfatico e endocrino, individuazione della zone riflesse sul piede.
Domenica 9 luglio –  Presentazione della tesina sul caso seguito, verifica dell’apprendimento teorico, verifica dell’acquisizione della corretta manualità.
Discussione sui risultati delle verifiche, approfondimenti a richiesta

Durante le lezioni sarà fornito il materiale necessario per la compilazione delle mappe e della raccolta dati, dispense per lo  studio delle mappe più aggiornate delle zone riflesse e capacità di individuarle nella tridimensionalità del piede.
La verifica degli apprendimenti sarà realizzata in modalità di follow-up al termine di ogni week end, è prevista inoltre la compilazione di una tesina finale a cura dello studente che avrà seguito un singolo caso (amico o parente).

TIROCINIO

Ogni studente riceverà 5 trattamenti (tirocinio passivo) da una docente del corso, per comprendere al meglio, attraverso l’esperienza su sé stessi, effetti e procedure della RTP. Sono inoltre previste 10 ore di tirocinio con supervisione delle insegnanti, per seguire e sostenere le procedure di analisi del caso preso in oggetto e la redazione della tesina finale.

CERTIFICAZIONI

Al termine del Corso regolarmente frequentato, verrà rilasciato l’Attestato di acquisizione di competenze in Riflessologia Plantare riconosciuto da A.S.C (Attività Sportive Confederate). Ai sensi della legge n°4/13 del 14 gennaio 2013, che regola le norme per il riconoscimento delle professioni non organizzate, la Riflessologia è stata riconosciuta tra le nuove professioni.

Translate »